PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome

bagno turco

2 commenti

volevo scrivere un lungo post sui piaceri del bagno turco.
avrei detto della voluttà dell’esser avvolta da una nube di vapore, in un cubicolo oscuro eppure lievemente illuminato da infinitesimali luci colorate.
e poi del piacere di uscir fuori da quel ventre oscuro e caldo, e soggiornare, avvolta in un enorme asciugamano bianco, sorseggiando una tazza di te alla menta i.
oppure avrei detto della signora che avrebbe strofinato la pelle con un guanto di crine e l’avrebbe sferzata con un getto di acqua calda, e poi di quell’altra che mi avrebbe quasi fatto addormentare, massaggiando olio tiepido e profumato. Conducendo il corpo e la mente in quello stato che si colloca tra veglia e abbandono.

ma, forse, sarà per un’altra volta.

Annunci

2 thoughts on “bagno turco

  1. mai rimandare

  2. mai rimandare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...