PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome

ohhhhhhh ma ci si può incazzare anche più di così …

12 commenti

fonte: LA REPUBBLICA

Il racconto. Tra le reduci del Pinar: meglio morire che tornare lì
“Voi italiani siete buoni, come potete fare una cosa del genere?”

“Li avete mandati al massacro
in quei lager stupri e torture”

Le lacrime di Hope e Florence per i disperati riportati in Libia: i nostri mesi all’inferno

"Li avete mandati al massacro in quei lager stupri e torture"

Immigrati a Lampedusa


Annunci

12 thoughts on “ohhhhhhh ma ci si può incazzare anche più di così …

  1. documentandomi per il romanzo, che parla di immigrazione, africa e centri di permanenza, ho letto diverse cose sulla Libia, ancora troppo poco è stato detto sugli accordi tra i leader e sullo schifo che succede laggiù

  2. documentandomi per il romanzo, che parla di immigrazione, africa e centri di permanenza, ho letto diverse cose sulla Libia, ancora troppo poco è stato detto sugli accordi tra i leader e sullo schifo che succede laggiù

  3. E questo sarebbe uno dei nostri grandi successi, no?
    E poi pensiamo agli autobus per milansi doc.
    Che schifo questo paese.

  4. E questo sarebbe uno dei nostri grandi successi, no?
    E poi pensiamo agli autobus per milansi doc.
    Che schifo questo paese.

  5. Non è di facile soluzione questo problema… anche perché chi viene in Italia ha comunque molti diritti (cibo, sanità). E per fortuna, aggiungo.
    Però son tempi di magra per noi, e il benessere non si raggiunge guardano chi sta peggio.
    Parlarne parlarne parlarne… forse questa è la strada giusta.

  6. Non è di facile soluzione questo problema… anche perché chi viene in Italia ha comunque molti diritti (cibo, sanità). E per fortuna, aggiungo.
    Però son tempi di magra per noi, e il benessere non si raggiunge guardano chi sta peggio.
    Parlarne parlarne parlarne… forse questa è la strada giusta.

  7. @cassandra, no hai ragione non è facile.
    e il problema è molto complesso e non si può risolvere rimandando via i migranti, magari si potrebbero suddividere su vari paesi europei, e quindi agire a livello europeo. Ma allora a Bruxelles non ci mandi gente giovane e esperta di tv e di look ma non di politica nazionale ed internazionale, mandi gente politicamente tosta (pur giovane) che vada a piantare grane al parlamento europeo e pretendere un aiuto per i paesi ponte nella regolamentazione dei flussi migratori. Lo fai punendo chi sfrutta i migranti in italia con lavoro nero e non paga le tasse, in modo che la crisi si attenua grazie all’ingresso di fondi tolti agli evasori fiscali, e perchè togliendo i beni illegali della mafia.
    Di colpo la crisi diventerà meno pesante.

    Resta anche la questione di chi e come il sistema economico occidentale ha creato la crisi, sfuttando i beni dei paesi del continente africano, e non lasciando lì la ricchezza, non creando economie valide ma strapagando i suoi manager…

    Come a dire se i flussi sono forti, come dice la lega aiutamoli nei loro paesi, cosa che magari anche auspicherbbero, ma facciamolo davvero…..

    credo ci siano ancora altri elementi su cui riflettere ed agire a livello politico, ma è più facile così.
    😦
    @piattini aspettiamo volentieri il libro….
    @lgo ….. 😦

  8. @cassandra, no hai ragione non è facile.
    e il problema è molto complesso e non si può risolvere rimandando via i migranti, magari si potrebbero suddividere su vari paesi europei, e quindi agire a livello europeo. Ma allora a Bruxelles non ci mandi gente giovane e esperta di tv e di look ma non di politica nazionale ed internazionale, mandi gente politicamente tosta (pur giovane) che vada a piantare grane al parlamento europeo e pretendere un aiuto per i paesi ponte nella regolamentazione dei flussi migratori. Lo fai punendo chi sfrutta i migranti in italia con lavoro nero e non paga le tasse, in modo che la crisi si attenua grazie all’ingresso di fondi tolti agli evasori fiscali, e perchè togliendo i beni illegali della mafia.
    Di colpo la crisi diventerà meno pesante.

    Resta anche la questione di chi e come il sistema economico occidentale ha creato la crisi, sfuttando i beni dei paesi del continente africano, e non lasciando lì la ricchezza, non creando economie valide ma strapagando i suoi manager…

    Come a dire se i flussi sono forti, come dice la lega aiutamoli nei loro paesi, cosa che magari anche auspicherbbero, ma facciamolo davvero…..

    credo ci siano ancora altri elementi su cui riflettere ed agire a livello politico, ma è più facile così.
    😦
    @piattini aspettiamo volentieri il libro….
    @lgo ….. 😦

  9. Sul discorso dei migranti non c’è coalizione politica che possa chiamarsi fuori. Fin dai tempi di Martelli si è girato il capo dall’altra parte fingendo che il problema non ci fosse o che non si potesse venire a creare.

    Il fatto poi che proprio i vari padroncini ed imprenditorucoli che affollato il nord e nord-est in particolare e che si riconoscono in massa nella lega siano gli stessi le cui imprese prosperano sfruttando il lavoro nero di pelle e di legalità … beh questa è una contraddizione che mi fa uscire pazza.

    E adesso si pensa di poter trattare come una palla da tennis un fenomeno di migrazione che altro non deriva se non dalla sperequazione insostenibile tra i paesi. Il tutto in un’era in cui la comunicazione globale non consente a nessuno di ignorare cosa succede altrove, nel bene e nel male.

    Ma cosa pensano di fare? Costruire un bel muro alto alto attorno i paesi del benessere perchè tutti gli altri poveracci non possano venire ad insediarcelo??

    Dio, io non posso leggere o seguire l’attualità e la cronaca politica. NOn ce la posso fare perchè mi sento una rabbia, ma una rabbia!! ed un senso di impotenza!!

    /graz

  10. Sul discorso dei migranti non c’è coalizione politica che possa chiamarsi fuori. Fin dai tempi di Martelli si è girato il capo dall’altra parte fingendo che il problema non ci fosse o che non si potesse venire a creare.

    Il fatto poi che proprio i vari padroncini ed imprenditorucoli che affollato il nord e nord-est in particolare e che si riconoscono in massa nella lega siano gli stessi le cui imprese prosperano sfruttando il lavoro nero di pelle e di legalità … beh questa è una contraddizione che mi fa uscire pazza.

    E adesso si pensa di poter trattare come una palla da tennis un fenomeno di migrazione che altro non deriva se non dalla sperequazione insostenibile tra i paesi. Il tutto in un’era in cui la comunicazione globale non consente a nessuno di ignorare cosa succede altrove, nel bene e nel male.

    Ma cosa pensano di fare? Costruire un bel muro alto alto attorno i paesi del benessere perchè tutti gli altri poveracci non possano venire ad insediarcelo??

    Dio, io non posso leggere o seguire l’attualità e la cronaca politica. NOn ce la posso fare perchè mi sento una rabbia, ma una rabbia!! ed un senso di impotenza!!

    /graz

  11. @garz io non ha vogLIa di sentirmi impotente….
    cOsa si fa’???

  12. @garz io non ha vogLIa di sentirmi impotente….
    cOsa si fa’???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...