PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome

M come massaggio infantile

Lascia un commento

In una delle mie vite, ho fatto il corso di massaggio infantile* aimi (il sito è in rifacimento, purtroppo), e per un certo periodo l’ho anche insegnato.

E’ una esperienza che vorrei recuperare, se ne troverò il modo.

Intanto sto  lavorando molto sul recupero: di tanti altri pezzi miei persi, smarriti o sgarrupati. Devo dire che percorrere le strade dei blog, delle donne, delle mamme, e dell’educazione – ogni giorno – mi aiuta in questo senso. Sto imparando ad avere anche nuovi sguardi sulla genitorialità; in rete, da sola e ragionandone con il mio compagno, papà della minina (l’altro 50% della mia genitorialità), questo mi rinfranca e ci fa andare avanti come famiglia. Insieme abbiamo avuto la minina e affrontati  gli innumerevoli nodi del essere coppia, genitori …  e non si finisce mai.  Lentamente anche recuperando le sensazioni della mia corporeità, (fase post partum lunghetta, mi chiedo se l’aver avuto una figlia a 44 anni incida sui tempi di recupero di forze psicofisiche). Da qui è sempre più semplice ri-tessere i frammenti che so e sento di aver perso con la minina. Come altri genitori immagino, per mille motivi, grandi e piccoli.


Come c’entra il massaggio infantile? Lo spunto iniziale lo devo a Marilde, mi ero ripromessa leggendola sul blog,  di scrivere un pò del massaggio.

E sicuramente c’entra con il cucciolo appena nato ad una coppia di amici, arrivato un pò prematuro. Una nascita anticipata, e un inizio un pò faticoso, lasciano dei pezzetti smarriti: un incontro filtrato da medici e incubatrici, e via discorrendo.

Cosa che rende faticoso l’inizio e generando nei genitori quella vibrazione che abbiamo sentito in loro, riguardo le paure; paure uguali a certe nostre paure, nella qualità, ma diverse nella quantità. Ci siamo riconosciuti, capiti, trovati. Noi ora più sicuri e loro ancora molto spaventati.

Parlando con loro accennavo al massaggio come momento per reincontrarsi in modo protetto, morbido, accogliente e caldo, per accarezzare la pelle, lasciando sciogliere le paure e le tensioni, del piccolo  …. ma anche dei genitori.

Mi sono ricordata ciò che  ho imparato come insegnante, un insegnamento attento e delicato, ed ho in mente anche la vibrazione emotiva fortissima ed oscillante della mamme che invece ho accolto e raccolto io, quale insegnante, nei corsi di massaggio.

Ho pensato che era anche quello che sarebbe occorso, a me alla piccola e al suo papà, per sciogliere un pò di nodi: essere accolti e raccolti. Poi è vero che siamo riusciti comunque  a superare le paure: la natura ha fatto il suo corso e le risorse della piccola ci hanno rinfrancato e solidificato. Ma pensando ai nostri amici ancora spaventati mi è venuto da pensare al massaggio, come luogo dell’incontro, dl dialogo pelle a pelle, dell’imparare a conoscersi, sentirsi accolti mentre si accoglie il proprio bimbo e il proprio essere e diventare genitori.

Spero che vorranno ri-cercare l’incontro con il loro cucciolo, e permettersi di farlo in un modo caldo e protetto, come so che può avvenire durante i corsi di massaggio infantile.

*a seguire:

questo è grosso modo una sintesi dei concetti  che sottendono al massaggio e delle modalità utilizzate per trasmetterlo). Avrei preferito, a livello deontologico, usare il materiale dell’A.i.M.I. ma essendo il sito in rifacimento mi accontento di quanto ho trovato in rete.

1. questo sito è abbastanza esauriente e sintetico al tempo stesso –  http://www.medicinalive.com/psicologia-e-medicina-della-mente/psicologia/il-massaggio-infantile-un-massaggio-piccolo-piccolo/

Dal punto di vista evolutivo, nell’uomo la sensibilità cutanea rappresenta il primo canale dell’esperienza e della comunicazione. Il contatto cutaneo significa quindi emozione, comunicazione, rassicurazione. Ha effetti benefici sulla salute, mentre facilita la crescita e lo sviluppo psicomotorio del piccolo. Il neonato ha bisogno di rilassarsi perché la nascita rappresenta sempre un evento stressante. E se è vero che lo stress è di per sé funzionale ad affrontare esperienze sconosciute, se si prolunga nel tempo è fonte ditensione fisica, ansia e paura.

Quando non è favorito il contatto precoce, il piccolo può restare in questo stato alcuni giorni e ciò influisce negativamente sulla qualità dell’attaccamento: quel processo mediante il quale il bambino si autoregola emotivamente attraverso la ricerca della vicinanza fisica e della disponibilità psicologica della madre, che gli permette di gettare le basi di una relazione solida, in grado di offrirgli la sicurezza necessaria per affrontare la vita.

I corsi di massaggio infantile prevedono 4-5 incontri, della durata di circa un’ora. L’insegnante non stimola direttamente il piccolo, ma insegna ai genitori come farlo, operando all’interno di piccoli gruppi composti da 5-6 bimbi di età compresa tra 0 e 12 mesi. Come confermano evidenze cliniche e ricerche scientifiche, il massaggio infantileinfluenza positivamente lo sviluppo del neonato. Per prima cosa lo rilassa, ne favorisce lo stato di benessere psicofisico, lo aiuta a divenire consapevole e a dare sollievo alle tensioni provocate da stress o da piccoli malesseri.

Sollecita la relazione e il gioco, i cui primi elementi sono il viso del genitore, la bocca, i capelli, le manine e più tardi i piedini. Previene e arreca sollievo al disagio di coliche gassose, stipsi e pianto, stimolando e fortificando i sistemi circolatorio, respiratorio, gastrointestinale, neuro-ormonale, immunitario, linfatico e muscolare. I movimenti ritmici delle mani, il rito da svolgere alla stessa ora, nello stesso luogo, il susseguirsi della frequenza, facilitano l’instaurarsi del ritmo sonno-veglia.

ALTRI LINK:

Massaggio e bimbi prematuri http://www.associazionepulcino.it/main/show_content/corsi_di_massaggio_infantile

Massaggio infantile Roma http://www.massaggioinfantile.roma.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...