PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome

mix- appeal

Lascia un commento

Quartieri popolari e edilizia dell’immigrazione degli anni 70 nel nulla dell’hinterland milanese.

Quartieri, paraltro ben tenuti, dotati di verde e parchi giochi. Ho visto di peggio, l’assenza di verde cittadino e scatoloni pieni di vite strizzate.

Nel parchetto, alle 13,30, ci sono solo i ragazzetti delle medie e qualcuno delle superiori, giocano a palla, cazzeggiano, telefonano, fanno gli ados.

Teneri e seccati dal mondo.

Non ce ne sono due che arrivino dalla stessa fetta di mondo.

Il resto della cittadina pullula di facce straniere, vari colori, in alcuni casi abbigliamenti tradizionali e inequivocabilmente stranieri.

Ad un certo punto, non fosse per l’architettura tipica italiana, sarebbe difficile decretare dove si è,  New York, Londra,  …. mondo?

Il vecchio calzolaio c’è ancora, ma il nuovo incalza.

Speriamo che il mix si stemperi in civiltà e culture ….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...