PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome

Altre info sul 12 aprile 2011

11 commenti

12 aprile 2011

Giornata di blogging sulla scuola italiana

 

QUANDO

Il giorno 12 aprile 2011 dalle ore 10.00 in poi

COSA

Un gruppo di blogger a partire dalle 10.00 del mattino pubblicherà un post, sul proprio blog, per trattare una riflessione sulla scuola italiana.

Una scuola che vive del dialogo con la società e cultura che la circondano, scuola che (sia essa privata o pubblica) implode in se stessa se non dialoga con chi la conosce, la usa, la frequenta, ne fruisce o la costruisce con la propria competenza professionale.

COME

All’evento sarà possibile partecipare con il proprio blog, oppure seguendolo su facebook, e twitter.

CHI

Persone, blogger, genitori, insegnanti, professionisti, lavoratori, uomini, donne, cittadini che pensano sia interessante parlare e confrontarsi sul tema #ScuolaItaliana

Interverranno anche alcuni blogger che vivono all’estero e racconteranno la scuola che incontrano fuori dall’Italia, aiutando a comprendere i possibili scenari che contengono la scuola.

 

Questo evento è interamente indipendente e apartitico, contiamo sulla partecipazione di molti punti di vista diversi.

 

Questa azione fatta a blog e socialnetwork congiunti nasce da una semplice conversazione su twitter, e riconvoca un pò tutti nel fermarsi davanti alla “scuola”

Scuola che oggi sembra divisa tra pubblica e privata, si colloca tra difese e attacchi, e tra crisi e critiche, ma resta il luogo formativo in cui tutti siamo passati e in cui passeranno i figli, nostri o altrui.

Ovvero coloro che saranno gli uomini e le donne di domani, i cittadini e le cittadine, i professionisti, il lavoratori, la famiglie, la realtà di domani. Coloro che saranno chiamati a produrre la cultura, il sapere, la tecnologia,  la scienza, la cittadinanza. i cittadini, i professionisti, il lavoratori, la famiglie di domani, la politica.

 

Parleremo di una scuola che lasciata sola o senza controlli, formazione, supervisione, rischia di perder il suo orientamento; che senza rete, supporto, formazione, idee, creatività, sembra faticare ad esercitare il suo ruolo, sia essa privata o pubblica. Senza connessione e dialogo con il mondo attorno implode in se stessa.

 

Con questa azione apriamo il dialogo e il dibattito.

 

Non cambieremo la scuola, com’è ovvio, ma potremmo moltiplicare idee e pensieri – sulla scuola – e idee e pensieri quando sono sul web non sono mai persi.

 

 

Come partecipare e/o condividere l’evento in modo virale.

 

Partecipazione

  • condividere la pagina – su FB  – con i propri amici
  • da qui al 1 aprile 2011 postare (ripetutamente) l’evento su FACEBOOK e TWITTER, creando più possibilità di visibilità.
  • su TWITTER usare sempre l’hastags #scuolaitaliana

 

 

Condivisione Virale

 

  • TWITTER retwittare e rispondere ai twit, pubblicare i post o gli status Facebook, fatti da altri
  • preparare il proprio post, da pubblicare o sul proprio blog o sulle note di FACEBOOK l’8 aprile.  e dopo averlo pubblicato, lasciare il link sulla pagina dell’evento, così possiamo facilmente metterli tutti insieme
  • mandare email
  • (per i più esperti) Uno strumento molto comodo è Hoosuite.com che permette di mettere di programmare twit e status su twitter e Facebook nei giorni e orari voluti, usare testi un po’ diversi di volta in volta e mettere sempre il link all’evento

 

Annunci

11 thoughts on “Altre info sul 12 aprile 2011

  1. Ma c’è una domanda, o un aspetto a fare da filo conduttore?
    O l’idea era quella di riflessioni a ruota libera?
    Non saprei da dove cominciare 🙂

  2. Si e no! Non c’e’ un tema se non la rivalutazione della scuola, la riflessione sui bisogni, sulle latenze, sulla scuola che servirebbe per dare forma al futuro, sulla scuola pubblica in crisi (su versanti dissimili) non solo per la riformq Gelmimi, e su quella privata che pure ha i suoi problemi, sulla scuola che guarda in faccia un mondo cambiato e ….
    Insomma io spero che poi ognuno trovi il suo motivo Per parlare … :))

  3. Pingback: Scuola italiana, possibile? « digita l'orma

  4. Ciao, ti ho linkato e parteciperò con un post sul mio blog su come vorrei che fosse la scuola di ogni ordine e grado, sarà un post molto utopico, temo…

  5. Ho condiviso tutto, mi piacerebbe scrivere qualcosa, ma per ora le mie esperienze dirette si fermano alla sezione piccoli del nido.
    Mi sono offerta come presidente del comitato di gestione, per vedere di smuovere un po’ le acque. Ho scritto lettere ai genitori per far sapere loro sapere com’è la situazione, di come le educatrici si adoperano e di come il comune ha le mani legate dal patto di stabilità e non può investire fondi. Mi pare una goccina in mezzo al mare però. Seguo e seguirò con attenzione!

    • Cinzia, io credo che ogni contributo sia un valore aggiunto.
      Se mi penso come rappresentante di classe – alle media – della mia figlia grande penso all’importanza di affiancare lo sforzo dei docenti e delle famiglie cercando di creare una alleanza che sembra perdersi ….
      come dire che dobbiamo aiutare la scuola a non perdersi … (almeno nella mia esperienza di due anni di medie) …

  6. il collegamento all’evento ha un bug che lo fa apparire e scomparire http://www.facebook.com/event.php?eid=210198948991794
    aggiornamenti in tempo reale li metto qui sul blog

  7. Di motivi per parlare ne avrei a iosa 🙂
    Ma non credo che farò in tempo a pensarci prima: improvviserò qualcosa, se va bene lo stesso.

  8. Pingback: s-c-u-o-l-a «

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...