PONTITIBETANI

Zone Temporaneamente Autonome


2 commenti

cose di natale e auguri a voi

i preparativi frenetici di un natale preparato con poca preparazione, qualche regalo ordinato via web che non arriva, la stanchezza di una notte insonne …

gli auguri fatti di fretta.

ora prima del cenone con la family allargata o ciò che ne resta, mi conquisto qualche minuto e mando a voi, i miei blogger vicini e lontani …

davvero un sacco di auguri ..

è stato un anno (davvero) ben speso insieme a voi.

monica


20 commenti

Del presepe

Eccolo qui.

E’ quello di casa nostra: me, l’uomo di casa, la grande, la minina, una casetta di cortecce prese a Po.

Non è un presepe, che in quanto laici non ci spetterebbe, ma è la nostra famiglia “ricostruita” e con tantissima fatica,

anche se senza un avvallo cartaceo, comunale o spirituale.

Ogni giorno è una famiglia, a fatica, ma lo è.

Che poi su facebook trovi qualcuno (fortunatamente tra le mie conoscenze più lontane)

che di mestiere fa l’educatore (*) e che si iscrive al gruppo “l’ergastolo per le maestre del cip e ciop”

ma anche al gruppo “il natale del signore” mi lascia davvero basita.

Allora mi chiedo davvero se alla fine il mio presepe alternativo non abbia una marcia in più.

Certo  … a me non compete di presidiare lo spirito del Natale, ma certi presidi altrui mi paiono un pò discutibili, soprattutto quando si viene a sindacare sulla sofferenza che generano le scelte mie e del uomo di casa alle mie figlie, non essendo la famigliola dotata di tutti i benefit e i placet normativi e spirituali.

(*) una persona che ha lavorato con il disagio e sa di cosa tratta e da cui ci si aspetterebbe una lettura più competente e seria. i’m sorry!!

a tal proposito sempre su facebook scrivevo:

una donna in avanzato stato di gravidanza, accompagnata da marito, scacciata e sbatacchiata di qui e di là, finisce per partorire in una grotta. a me (laica) questa vecchia storia di mancata accoglienza dice ancora qualcosa, ai “veri” difensori di “veri” crocifissi-presepi e tradizioni cristiane dice poco, visto come continuano a deprecare ogni forma di accoglienza.